IL NOTIZIARIO

le notizie dalle maggiori testate italiane


LE NOTIZIE DAL GIORNO Friday 19 November 2021 AL GIORNO Friday 26 November 2021 SU: motori




TITOLO: Emissioni: ecco le auto più «verdi» secondo Green Ncap. Ci sono anche modelli diesel e benzina
DATA:
OCCHIELLO: Cinque modelli sono stati messi alla prova dal consorzio che studia le emissioni prodotte dai veicoli. Ecco come si sono comportate Lexus UX300, Nissan Leaf, Renault Captur E-Tech, Volkswagen Golf GTE e Audi A3 Sportback
TESTO: Cinque le auto testate da Green NCAP, il consorzio internazionale (di cui per l’Italia fa parte l’Automobile Club) che studia i consumi e le emissioni, nell’ultima serie di prove, svolte in laboratorio e su strada. «Questi test dimostrano che in termini di efficienza energetica anche i motori benzina e diesel si comportano bene», ha commentato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia. Ma bisogna andare avanti rapidamente e investire in tecnologia per migliorare ulteriormente quanto già raggiunto in tema di emissioni».
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Auto, 10 buone idee per passare all’elettrico. Per tutti i gusti, dalla più economica alla più chic
DATA:
OCCHIELLO: Per il pendolare, per la famiglia, per chi cerca la soluzione più conveniente e per chi invece vuole uno status symbol: ormai c’è una soluzione a zero emissioni per tutti. Eccone dieci
TESTO: L’onda verde cresce e il mondo dell’auto, una volta tanto, fa da battistrada. Ecco 10 proposte elettriche per chi volesse cambiare non solo l’auto, ma anche il modo di muoversi. Queste suggestioni sono utili a chi cerca di capire che cosa offre il mercato e quali sono le caratteristiche delle BEV in listino: pregi, difetti, prezzi e autonomia. Però, quando si «pensa» elettrico, è bene sempre tener presente che le auto a emissioni zero (almeno alla ruota) non sono esattamente come le macchine convenzionali. Ci assomigliano, ma non sono la stessa cosa. A cominciare dall’acquisto: soluzioni come leasing o affitto a lungo termine sono probabilmente quelle più convenienti. Qui vi presentiamo 10 modelli, ognuno con una caratteristica che lo rende particolarmente «desiderabile» e con il prezzo di listino, a cui - quando sono attivi - possono essere sottratti gli incentivi statali o regionali.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Il Ciao riprende a correre, ma a pedalata assistita. La rinascita come e-bike
DATA:
OCCHIELLO: A mezzo secolo dall’esordio a Eicma, ritorna il «motorino» di culto. Ma, grazie a una start up toscana, si è trasformato in una bici elettrica. La storia e le foto
TESTO: Con circa 3 milioni e mezzo di esemplari venduti in quasi cinquant’anni, il Piaggio Ciao ha fatto viaggiare, divertire e sognare molte generazioni. Presentato nell’ottobre 1967 all’Eicma di Milano, il ciclomotore di Pontedera appariva informale (a partire dal nome), vivace (con i suoi colori brillanti) ed essenziale (nel suo design minimalista). Gli ingredienti giusti per attrarre un pubblico eterogeneo e far invecchiare di colpo la folla dei «motorini» allora in circolazione. Il listino partiva da 55 mila lire. Uscirà di produzione nel dicembre 2016, ma senza mai uscire di scena: continuerà a essere guidato, curato, collezionato. O magari conservato nel garage fino a oggi, da chi non ha mai smesso di amarlo e non vuole rottamarlo. Ma i classici non finiscono mai di dire quello che hanno da dire: una start up toscana ha creato un kit che trasforma il Ciao in bicicletta elettrica.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: L’incredibile aereo carico di Ferrari decolla da Malpensa per l’Arabia Saudita. Le foto
DATA:
OCCHIELLO: Partito per Riyad un grande carico di supercar destinate a un evento in programma per il 26 e 27 novembre
TESTO: Un carico insolito e prezioso quello che venerdì 20 novembre è partito dall’aeroporto di Milano Malpensa: si tratta di dieci Ferrari, tra modelli stradali, GT e monoposto, che sono state caricate dal personale del terminal milanese su un Boeing 777 modello cargo della compagnia aerea Saudia Cargo. Le vetture prenderanno parte a un evento sportivo, il Ferrari Motorsport Festival di Riyad, in Arabia Saudita, che si terrà il 26 e 27 novembre. Una due giorni di gare e parate che vedranno protagoniste le auto di Maranello.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: L’auto elettrica piace sempre di più, ma non convince ancora del tutto: i dubbi e il profilo di chi guida «green»
DATA:
OCCHIELLO: La nuova analisi di AutoScout24 sugli automobilisti di cinque Paesi europei non lascia dubbi: cresce la quota di chi acquisterebbe una vettura «green», ibrida in particolare, ma restano molti dubbi. Meno tra le donne
TESTO: Il dibattito sulle normative europee volte a togliere dal mercato le auto termiche, con scadenze ineluttabili (almeno pare), continua ad animare l’automotive con opposti pareri. Sta di fatto che le auto ibride ed elettriche continuano la loro ascesa. Facilmente grazie agli incentivi, infatti, secondo i dati UNRAE, a ottobre, la quota di mercato di vetture nuove è stata del 12% per le auto «alla spina» (BEV al 7% e PHEV al 5%) e per le ibride HEV il 35,2%, contro il 25,8% del benzina e il 18% del diesel. Un interesse evidenziato anche dalla nuova ricerca internazionale di AutoScout24, condotta proprio sugli utenti di cinque Paesi (Italia, Germania, Austria, Belgio e Paesi Bassi) dal più grande marketplace automotive online. Tra chi sta cercando - in questo momento - un’auto su AutoScout24, infatti quasi un terzo (29%) degli utenti è orientato su una vettura ibrida mentre il 14% sull’elettrico. Anche in prospettiva futura, oltre la metà degli (52%) prenderà in considerazione per il prossimo acquisto un’auto ibrida. Ben più basso, invece, l’interesse per l’elettrico che, comunque, gode di una popolarità in aumento (37%) rispetto al passato.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Tesla, non funziona l’app. Gli utenti non riescono ad aprire l’auto
DATA:
OCCHIELLO: Un malfunzionamento dell’applicazione non ha permesso a circa 500 persone di aprire e utilizzare la propria Tesla. Ma Musk rassicura: «Abbiamo risolto il problema. Ci scusiamo, adotteremo misure per garantire che ciò non accada di nuovo»
TESTO: Come spesso accade in questo casi il Ceo della Tesla, Elon Musk, ha risposto personalmente all’appello di un’autista coreano dichiarando, direttamente su Twitter: «Controllo», assicurando che l’applicazione sarebbe tornata online a breve. Infine, ha poi dichiarato, sempre sul social preferito: «Ci scusiamo, adotteremo misure per garantire che ciò non accada di nuovo». Nel complesso, secondo il sito di monitoraggio delle interruzioni DownDetector, sono stati circa 500 gli utenti che hanno segnalato l’errore.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Italiani alla guida: bocciati. Usiamo lo smartphone, ma non cinture e seggiolino
DATA:
OCCHIELLO: Un italiano su tre non utilizza la cintura di sicurezza mentre è al volante; metà dei bambini non viene assicurato al seggiolino; due giovani su dieci maneggiano impropriamente il telefono. Lo studio dell’Anas sulle abitudini in auto
TESTO: Un italiano su tre non utilizza la cintura di sicurezza mentre è al volante; nessun seggiolino, né dispositivo di ritenuta, per la metà dei bambini italiani; due giovani su dieci maneggiano impropriamente il telefono mentre l’auto è in marcia. È la fotografia scattata dalla Ricerca Osservatorio Stili di Guida Utenti, commissionata da Anas e condotta dallo Studio Righetti e Monte Ingegneri e Architetti Associati presentata al convegno «Sicurezza stradale: obiettivo zero vittime», organizzato in occasione della giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Eicma, a Milano torna la fiera delle moto: tutte le novità, dalla Guzzi V100 al T-Max
DATA:
OCCHIELLO: Dal 25 al 28 novembre a Milano Rho Fiera l’Eicma torna a sfamare i motociclisti con proposte appetitose. E fa piacere vedere come il «menù» dei marchi italiani sia ricco
TESTO: Mancava. Sì, mancava agli appassionati quella scorpacciata di novità da gustare tutte insieme. Dopo il digiuno dell’anno scorso, l’Eicma torna a sfamare i motociclisti con proposte appetitose, e fa piacere vedere come il «menù» dei marchi italiani sia ricco. Segmenti da tenere d’occhio? Uno in particolare: le maxi enduro, o adventure bike. Segmento sempre più affollato che vede nella Aprilia Tuareg 660 una delle più degne rappresentanti. Ma le acque sono agitate anche dalle parti di Pesaro, da dove è attesa la Benelli TRK 800, sorella maggiore della fenomenale TRK 502, da tre anni la moto più venduta in Italia. Triumph ha già svelato i teaser della rinnovata Tiger 1200, mentre c’è tanta curiosità attorno al misterioso Lucky Explorer Project che riporta ai fasti delle Cagiva che correvano i rally africani. Che sia arrivato il momento di una MV Agusta da fuoristrada? Vedremo.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Eicma 2021, Moto Guzzi V100 Mandello e le altre novità della «centenaria» italiana
DATA:
OCCHIELLO: La Casa dell’Aquila porta a Eicma uno dei modelli più attesi di quest’anno, la V100 Mandello, e l’edizione speciale e numerata Moto Guzzi V85 TT Guardia d’Onore
TESTO: Nello stand del Gruppo Piaggio a Eicma 2021, c’è anche un’altra ammiratissima Moto Guzzi. Infatti, la Casa dell’Aquila festeggia l’importante collaborazione con il Reggimento Corazzieri, che dura ininterrottamente da 75 anni, presentando la Moto Guzzi V85 TT Guardia d’Onore, speciale edizione limitata e numerata della sua classic travel enduro, che proprio nell’anno del Centenario di Moto Guzzi è entrata a far parte del parco motociclette dei custodi del Capo dello Stato italiano. Proprio come le V85 TT appena consegnate al Palazzo del Quirinale, la V85 TT Guardia d’Onore è caratterizzata dalla tipica livrea nera con grafiche bianche che distingue le Moto Guzzi dei Corazzieri. I fregi bianchi percorrono il parafango anteriore proseguendo poi sul serbatoio e sui fianchetti laterali e sono ripresi anche sul parabrezza Touring maggiorato. Quest’ultimo fa parte dell’equipaggiamento di serie, così come il cavalletto centrale, le barre paramotore e i faretti supplementari a LED. A richiesta è disponibile la coppia di motovaligie laterali dedicate a questo modello. Moto Guzzi V85 TT Guardia d’Onore sarà prodotta in serie limitata di 1946 esemplari, un numero che evoca chiaramente il primo dei 75 anni di unione tra l’Aquila di Mandello e il Reggimento Corazzieri. Ulteriore evidenza dell’esclusività di questa particolare versione, sul riser del manubrio è inciso il numero progressivo dell’esemplare, da 1 a 1946.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Eicma 2021, la carica dei monopattini: «Si ispireranno alle moto e sostituiranno le bici»
DATA:
OCCHIELLO: Il nuovo Codice della Strada disciplina l’utilizzo del monopattino. Ma come cambierà il suo ruolo nel prossimo futuro? Ne abbiamo parlato con Emanuele Liatti, Chief Product Office di Helbiz, tra i leader del settore
TESTO: Com’è cambiato il ruolo del monopattino e come cambierà nel prossimo futuro? «Il monopattino sta andando a sostituire la bici. È molto più semplice e pratico da utilizzare. Inoltre, il servizio del free floating di Helbiz consente di prendere un monopattino quando occorre e di lasciarlo una volta utilizzato. Negli ultimi mesi c’è stato un vero e proprio accanimento verso i monopattini. Le infrazioni in città sono commesse anche da chi utilizza le biciclette. È (era) una cosa nuova e come sempre le novità spaventano un po’. Il nuovo Codice della Strada accompagnato dalle nuove linee guida disciplina quello che è l’utilizzo del monopattino in città». Quali sono gli obiettivi di Helbiz? «Vogliamo crescere e raggiungere altre città, mese dopo mese. Inoltre vogliamo consolidare e mantenere la leadership che abbiamo nel mercato italiano, conquistare l’Europa e andare nel sud America, dove siamo giù presenti, ma il nostro obiettivo è quello di espanderci su più città». Cosa ci puoi dire a proposito del debutto nel mercato dei privati con la commercializzazione di Helbiz One? « Il nostro è un prodotto di fascia alta, progettato e prodotto in Italia. Il prezzo è di 1299 dollari. È una bella sfida perché la concorrenza è forte, però non potevamo non cogliere l’occasione di entrare in questo importante mercato che offre diverse opportunità di business. Tanta gente infatti dopo aver provato i nostri monopattini è interessata a comprarli. E siamo entrati con l’Helbiz One proprio per andare incontro a questi clienti. L’Helbiz One è più leggero del One S, è confortevole e facile da guidare».
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Eicma 2021, elettrici o a benzina: come cambiano gli scooter | I modelli in fiera
DATA:
OCCHIELLO: La svolta è cominciata: molti marchi puntano sulla tecnologia delle batterie intercambiabili. Ma anche i modelli tradizionali si evolvono, sono più sostenibili e non vogliono farsi da parte
TESTO: Lo compro elettrico o a benzina? Questa domanda comincia a farsi strada anche tra gli scooteristi. Carrozzeria e layout, del resto, consentono di «nascondere» bene i pacchi batterie (a differenza delle moto), l’autonomia è adeguata agli spostamenti urbani (si superano ormai agevolmente i 100 km, quando la percorrenza media in città è di 30), i pesi restano nella norma dei veicoli di questo genere. Con questi punti di forza l’armata degli scooter elettrici è agguerrita e pronta a vincere la battaglia sugli endotermici. La metamorfosi è in atto: i principali player sul mercato hanno già siglato accordi per realizzare una tecnologia di batterie intercambiabili che potrebbe modificare lo scenario. Con questo sistema il problema dell’autonomia verrebbe superato in un colpo. Ti fermi a una stazione di servizio, estrai la batteria esaurita, inserisci quella carica e riparti. E all’EICMA, per esempio, due su tre delle novità del gruppo Piaggio sono a trazione elettrica.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Audi: in gara alla Dakar con tre prototipi elettrici
DATA:
OCCHIELLO: Al più affascinante dei rally, il marchio tedesco schiera tre RS Q e-tron, a zero emissioni. Tre bolidi integrali da 680 cavalli. Tanti chilometri di gara in condizioni severissime, nessun punto di ricarica lungo le tappe. Al volante: Peterhansel, Sainz e Ekström
TESTO: Audi potrà così sfruttare il know how messo a punto nelle 24 Ore di Le Mans, vinta nel 2012 e nei due anni successivi con il prototipo ibrido R-18 e-tron quattro, e l’esperienza acquisita a partire dal 2014 nel mondiale di Formula E. Le conoscenze accumulate in queste competizioni hanno permesso di attingere a una tecnologia sofistica che ha consentito di realizzare componenti leggeri e affidabili. Il range extender, un quattro cilindri TFSI turbo a benzina, è stato impiegato con successo nel DTM, il Campionato Tedesco Turismo; i motori destinati a muovere le ruote sono stati messi a punto nel mondiale riservato ai veicoli a zero emissioni, la cui esperienza è servita a anche a sviluppare le batterie ad alto voltaggio da 370 kg. Una base di partenza quindi già molto competitiva che dovrà però tenere conto delle difficili condizioni ambientali della Dakar, a cominciare dalle torride temperature diurne che hanno richiesto un sistema di raffreddamento dedicato.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2016   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




© un prodotto accaTì
tutto il materiale è protetto da Copyright degli Autori ed Editori come indicato