IL NOTIZIARIO

le notizie dalle maggiori testate italiane


LE NOTIZIE DAL GIORNO Tuesday 03 December 2019 AL GIORNO Tuesday 10 December 2019 SU: sport




TITOLO: Fiorentina, il sabato nero della crisi Fiducia a tempo per Montella
DATA:
OCCHIELLO: La squadra è uscita dal campo tra i fischi. Commisso (per ora) conferma l’allenatore: «Tifosi, contestate me». Ribery infortunato resterà fuori per due settimane
TESTO: Per la Fiorentina è notte fonda. Contro il Lecce è arrivata la terza sconfitta consecutiva, Montella e la squadra sono usciti fra i fischi del pubblico. All’allenatore un coro sul rischio esonero, ai giocatori l’invito a mostrare gli attributi. Il malcontento nella piazza viola è in continuo aumento, dopo i primi mugugni di Verona questa volta sono stati in tanti a farsi sentire. Il primo fra i delusi è Rocco Commisso — «I tifosi avrebbero dovuto fischiare me» ha detto al termine della partita —, ancora a digiuno per quanto riguarda la prima vittoria al Franchi che sembra non voler arrivare. Nelle ultime settimane la società ha ribadito più volte la fiducia a Montella che, a novembre, ha ottenuto un solo punto. Commisso almeno per il momento non pare intenzionato a mettere in discussione l’allenatore: una fiducia a tempo in vista del match di Coppa Italia di martedì. Il sabato nero della Fiorentina ha visto anche Franck Ribery uscire dal campo alla fine del primo tempo portato a spalla dallo staff medico. Si era temuto un infortunio grave ma l’esito dei primi esami sembra rassicurante: il fuoriclasse francese potrebbe tornare in campo già contro la Roma, tra due settimane.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Pallone d'oro, la classifica completa: 15° De Ligt, 24° Koulibaly
DATA:
OCCHIELLO: Pubblicate le posizioni a margine della top ten del premio del Pallone d'oro: primo degli «italiani» lo juventino Matthijs de Ligt , 15°. Kalidou Koulibaly del Napoli 24°
TESTO: - Home - Opinioni - Le Firme; - Lettere al direttore; - Il caffè di Gramellini; - Lo dico al Corriere; - Italians di Beppe Severgnini; - Il Twitter del direttore; - Padiglione Italia; - Ultimo banco di D’Avenia; - Letti da rifare di D'Avenia; - Facce nuove; ; - Datablog; - English / Chinese - Editorials (English version); - Chinese (Chinese Version); ; - ; - Video news; - Inchieste; - DocuWeb; ; - Contenuti Premium - Podcast: Solferino 28 ; - Podcast: Cronache Nere; - Sfoglia il giornale; - Extra Per Voi; - Rassegna Stampa; - Firme di Corriere; - Cosa sto leggendo; ; - Politica - Elezioni 2019 - Europee 2019 ; - Regionali 2019 ; - Comunali 2019 ; ; - Elezioni 2018 ; - Elezioni 2017 - Elezioni Regionali Sicilia 2017 ; - Referendum per l’autonomia; - Elezioni Comunali 2017 ; - Primarie PD 2017 ; ; - Elezioni 2016 - La Crisi di Governo; - Comunali 2016 ; ; ; - Cronache - Il crollo del ponte Morandi a Genova; - Royal Wedding; - Vajont, 50 anni dopo; - La strage del Mediterraneo; ; - Esteri - 100 giorni in Europa; - Elezioni Spagna 2019 ; - Elezioni 2018 ; - Elezioni 2017 - Germania 2017 ; - Regno Unito 2017 ; - Francia 2017 ; ; - Elezioni 2016 ; ; - Economia - Finanza - Borse e fondi; ; - Risparmio - Guide; ; - Tasse - Le vostre domande; ; - Consumi; - Casa - Mutui; - Affitti; ; - Lavoro - La nuvola del lavoro; - Guide; ; - Pensioni; - Imprese - Family Business; - Le storie; - Apri la tua impresa; - L’Economia del futuro; ; - Innovazione; ; - Sport - Le dirette - Mondiali di calcio femminili; ; - Serie A - Calendario e risultati; - Le dirette; - Classifiche; - Marcatori; - Albo d'oro; - Videonews; ; - Serie B - Calendario e risultati; - Le dirette; - Play-Off Play-Out; - Classifiche; - Marcatori; - Videonews; ; - Coppe - Champions League; - Europa League; - Coppa Italia; ; - Nations League - Calendario e risultati; - Le dirette; - Classifiche; ; - Formula 1 - Le Dirette; - Calendario e Risultati; - Classifica; ; - Motomondiale - Le Dirette; - Calendario e Risultati; - Classifica; ; - Barcolana50 ; - Rugby; - Vela; - Corri, nuota, pedala; - Video sport - Man of the match; - Formula 1 ; ; ; - Cultura; - La Lettura - Visual Data; ; - Dataroom; - Futura; - Buone Notizie; - 7 - Settimanale; - Scuola - Elementari; - Medie; - Superiori; - Università - Test di Ammissione; - Simulatore Online; ; - Blog; - Speciale maturita’ - Maturita’ 2018 ; ; - La parola della settimana; ; - Spettacoli - Festival di Cannes - Edizione 2018 ; ; - OSCAR 2019 ; - Sanremo 2019 ; - Festival di Venezia - Edizione 2019 ; - Edizione 2018 ; - Edizione 2017 ; ; - Stasera in TV; - Film al Cinema; - Le videorubriche - Le Pagelle di P. Mereghetti; - TeleVisioni di A. Grasso; - Mi Piace di M. L. Agnese; - Per niente Candida; - Tv Usa di S. Carini; ; - Festival di Sanremo - Edizione 2018 ; - Edizione 2017 ; - Edizione 2016 ; ; - Marilyn, il racconto del cinema; ; - Salute - Il tempo della salute; - Cardiologia; - Diabete - La dolce vita; ; - Depressione; - Dermatologia - Speciale Psoriasi; ; - Disabilità - Blog InVisibili; ; - e-health; - Malattie Infettive - Speciale influenza; ; - Malattie Rare; - Neuroscienze - Speciale Sonno; ; - Nutrizione - Ricette della salute; - Alimentazione sana; - Come conservare i cibi; ; - Pediatria - I video del Pronto soccorso; - Blog Dubbi di mamma e papà; ; - Cannabis; - Reumatologia - Che cosa sono i reumatismi; - I centri di cura in Italia; ; - Sportello cancro - Come trovare l'ospedale migliore; - Dove si sperimentano i nuovi farmaci; - I centri di psiconcologia; - Forum Psiconcologia; ; - L’esperto risponde; - Esami del sangue; - I video di salute; - Webapp - TUMORI; - CUORE; ; ; - Scienze - Ambiente; - Forum - Terra, Fuoco, Aria, Acqua; - Animali e dintorni; - Fotovoltaico ed eolico; ; ; - Animali - Cani, gatti & co. ; - Amici da salvare; - Animal minds; - Il veterinario risponde; - Io e Milo; - Bonnie & Co. ; ; - Innovazione; - Tecnologia - La scelta giusta; - Le domande che facciamo a Google; - Mobile World Congress; - Video tecnologia; - App & Soft; - Videogiochi; - Guide digitali; - Serie tv; - Guide; - Archivio; - I Blog - Vita digitale; - Mal di tech; - 6 gradi; - eStory; - Hei Book; - Visioni Future; - Sentimeter; - L'Ora Legale; - Eliza; - Silicon Valley; - Piazza Digitale; ; ; - Motori - Video motori; - Speciale Ibrido; - Salone di Francoforte; - Salone di Ginevra - 2018 ; - 2017 ; ; - Salone di Parigi 2018 ; - Speciale Guido con un cane; - Prove; - Moto; - Tecnologia; - Auto d'epoca; - Anteprima; - Lifestyle; - Attualità; - Blog Heavy Rider; - Speciale Le vie dello sport; ; - Viaggi - IN VIAGGIO CON CORRIERE; ; - Living; - Eventi - Podcast Day; - Design; - OROLOGI - Lo Speciale; - IL BELLO DELL'ITALIA; ; - Cucina - NEWS; - RICETTE; - VINO, BIRRA & COCKTAILS; - COOK - PERSONAGGI; - INCHIESTE; - LUOGHI; - MENU; ; - CIBO A REGOLA D'ARTE; ; - IoDonna; - Style; - 27Ora - Il Tempo delle Donne 2019 ; - Il Tempo delle Donne 2018 ; - La FELICITÀ. Adesso; - UOMINI – I segni del cambiamento; ; - Moda - News; - Beauty; - Moda & Business; - Sfilate donna; - Sfilate uomo; ; - SOLFERINO LIBRI ;
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Liverani: «Per il Lecce la Coppa Italia è un impegno da onorare»
DATA:
OCCHIELLO: Turnover con la Spal: Lapadula gioca, aggregati 4 Primavera. «Ma vogliamo passare il turno: il prossimo avversario sarebbe il Milan»
TESTO: Archiviato il successo di Firenze, e dopo il mini ritiro a Coverciano, il Lecce di Fabio Liverani è atteso dalla gara di Coppa Italia sul campo della Spal. «Le vittorie ottenute su campi importanti, come quella di sabato scorso a Firenze, danno sempre più autostima», afferma il tecnico. «La squadra - evidenzia Liverani - inizia ad avere grande consapevolezza nei propri mezzi: le certezze aumentano, anche se abbiamo sempre i nostri difetti». Scontato un turnover nell’undici iniziale: «Per la gara di domani saranno sicuramente out Mancosu, Dumancic, Farias e Meccariello - prosegue il mister - e abbiamo con noi quattro ragazzi della Primaver; Lapadula credo che giocherà». Il tecnico, assenze e infortuni a parte, ci tiene a onorare l’impegno: «Dovrò cercare di costruire una squadra che può tenere il campo e provare a vincere», afferma. «È una gara ufficiale, in cui dovrò fare di necessità virtù - conclude Liverani - ma vogliamo passare il turno. Vincere questo match darebbe lustro a tutti. Il prossimo avversario sarebbe il Milan».
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: La Fiorentina in dieci dopo 26 minuti, soffre e passa agli ottavi di Coppa
DATA:
OCCHIELLO: Una doppietta di Benassi trascina i viola, prima vittoria di Commisso al Franchi: «La squadra e l’allenatore sono come una famiglia per me, si lotta e si gioisce insieme»
TESTO: In avvio Bussaglia da fuori, Terracciano in angolo, poi Celar alza sopra la traversa. La Fiorentina impiega un po’ a svegliarsi poi dopo un sinistro di Sottil parato Ghezzal alza troppo la mira da buona posizione nella prima occasione da rete dei viola. Comincia a carburare anche Venuti che da destra recapita in area almeno due buoni palloni: il primo è malamente ciccato da Benassi, sul secondo Vlahovic non è cattivo e di testa non approfitta della porta lasciata sguarnita dal portiere del Cittadella. Il monologo viola prosegue con Castrovilli che si vede respingere il tiro dal limite, ma è da sinistra che nasce l’azione del vantaggio viola. Sottil recupera un buon pallone sul fondo, lo offre a Benassi che stavolta è bravo a battere Maniero. Avanti di un gol la Fiorentina finalmente gioca senza paure ma si fa infilare sul filo del fuorigioco da una ripartenza del Cittadella e per fermare Celar lanciato a rete Venuti rimedia il cartellino rosso. Con un uomo in meno Montella richiama Sottil (che non gradisce il cambio) e inserisce Lirola, ma ora la sua squadra ha nuovamente paura tanto che prima Luppi, poi ancora Celar sfiorano il pareggio.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Un «Monopoly» calcistico per il Napoli. E c’è anche Maradona
DATA:
OCCHIELLO: Il gioco da tavolo in versione «azzurra» con caselle dedicate anche agli scudetti
TESTO: Il Monopoly ha accompagnato la vita di tante persone, è il boardgame più amato al mondo. E’ sicuramente affascinante il legame tra il Monopoly e il calcio, lo sport che rappresenta una passione per tantissime persone, soprattutto nell’affetto per la propria squadra del cuore. Dopo il successo delle edizioni dedicate a Liverpool, Manchester United, Paris Saint Germain, Juventus, Inter e Roma, c’è’ anche la special edition legata al Napoli. Si gioca sull’aspetto simbolico della storia del club azzurro, l’inizio della scalata coincide con il promo Napoli dell’era De Laurentiis, le due caselle più preziose (Viale dei Giardini e Parco della Vittoria) sono dedicate ai due storici scudetti vinti nell’epoca di Maradona. Durante la presentazione svolta nello scenario di Palazzo Petrucci con lo sguardo sul mare, l’head of operations del Napoli Alessandro Formisano e Aldo Carlotto di Wstaff hanno presentato quest’iniziativa, il gioco che s’alimenta dei simboli del calcio: dalla scarpetta al pallone, dal fischietto ad altri oggetti evocativi.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Spal-Brescia 0-1, Balotelli torna decisivo: un gol per chiudere la crisi
DATA:
OCCHIELLO: Mario decide lo scontro per la salvezza con un gol al 9’ della ripresa nel giorno del ritorno in panchina di Corini. Buona prova di Mario che mette alle spalle le polemiche
TESTO: L’1-0 finale è stato timbrato da Mario al 9’ della ripresa con un conclusione ravvicinata da pochi passi, fredda e precisa, su una palla ribattuta dal portiere Berisha su conclusione di Ndoj. Come sempre, Balotelli è rimasto immobile senza esultare prima di essere abbracciato dai compagni. Il gol ha coronato una prestazione buona anche in fase difensiva, con un Mario applicato ad aiutare la squadra. La sua partita è finita al 26’ della ripresa, quando è stato sostituito da Aye. Tre minuti dopo, il suo amico Petagna si è fatto parare un rigore dal portiere del Brescia Joronen e così Corini, al suo rientro in panchina dopo l’interregno fallimentare di Grosso, si è preso 3 punti fondamentali contro una rivale diretta nella lotta salvezza. Ora infatti il Brescia è penultimo con 10 punti, uno più della Spal, ultima a 9. Insieme a Balotelli, è tornata anche la speranza.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: La Fiorentina ci riprova a Torino, sfida tra gli attacchi meno prolifici
DATA:
OCCHIELLO: Tra i viola rientra Chiesa. Montella cambia schema, a centrocampo c’è Benassi
TESTO: L’idea insomma, è quella di proporre il croato come vertice basso, supportato da Pulgar e dall’ex Toro, con Castrovilli vertice alto. Un abito, il 4-3-1-2, che tra l’altro sembra fatto su misura per Ever Banega (31 anni) per il quale l’accordo col Siviglia (dopo aver raggiunto quello col giocatore) è ogni giorno più vicino. Ieri, in questo senso, sono arrivate conferme pesanti anche dall’Argentina. In difesa, invece, sarà Caceres a spostarsi sulla destra (fuori Lirola), con Dalbert a sinistra e la coppia Milenkovic-Ceccherini (sempre out Pezzella) in mezzo. Una difesa che non dovrà vedersela con Belotti. Eccolo, il vero guaio per Mazzarri. Perché delle poche reti segnate dai suoi (16 appunto) ben 7, quasi il 50%, le ha fatte il Gallo. Ci sarebbe Zaza (2 centri) ma la sua presenza da titolare è tutt’altro che scontata. La sensazione infatti, è che il Toro possa giocarsela senza. .. corna, con Berenguer finto nove e Verdi a sostegno. Torino, e Fiorentina. Stessi problemi, stesso obiettivo. Senza bomber, ma obbligate a vincere.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Il Napoli non sa più vincere, soltanto un pareggio contro l’Udinese
DATA:
OCCHIELLO: Alla Dacia Arena finisce 1-1: la rete del vantaggio dei padroni di casa con Lasagna, poi il pareggio di Zielinski
TESTO: Il Napoli non riesce più a vincere e, soprattutto, continua il momento no della squadra di Ancelotti che non vede uno sbocco a una crisi di risultati e gioco che dura oramai da troppo tempo. alla Dacia Arena, il match tra Udinese e Napoli finisce 1-1. E per gli azzurri sono oramai sette le gare in campionato senza vittorie (9 se si aggiunge anche la Champions), con soli cinque punti incassati da altrettanti pareggi e con due sconfitte. L’ultima vittoria è oramai un lontano ricordo contro il Verona (2-0) e risale al 19 ottobre. Inoltre, la zona Champions si allontana e all’orizzonte c’è anche la partita decisiva proprio nella competizione europea contro il Genk (martedì 10 dicembre). La partita ha visto una supremazia dell’Udinese, in vantaggio con Lasagna al 32’ su contropiede bianconero: Fofanà conduce la ripartenza e offre l’assist all’attaccante che batte Meret. Nella ripresa il pareggio azzurro. Al 69’ diagonale di Zielinski che buca Musso e porta il risultato in equilibrio.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




TITOLO: Fiorentina, ultimatum a Montella
DATA:
OCCHIELLO: Quattro sconfitte di fila, Commisso si infuria: «Sono arrabbiato con tutti. L’allenatore? Vediamo che succede con l’Inter»
TESTO: L’impressione è che, e torniamo al punto di partenza, ancora un po’ di tempo ci sia. «È un momento durissimo, non pensavamo di doverlo vivere. L’allenatore non è uno stupido, vede anche lui cosa succede in campo. Ma con Inter, e Roma — aveva provato a rassicurare Pradè prima della precisazione di Commisso — in panchina ci sarà Vincenzo». Non esattamente, comunque, gli esami più semplici per chi, ora, sa di essere arrivato agli ultimi appelli. Dentro, o fuori. L’aeroplanino deve rimettersi in quota subito. «Ho tanta rabbia dentro — spiega — ma sento dentro la forza per reagire e per andare avanti». Non molla, Montella. Convinto più che mai nella sua capacità di risollevare il gruppo. «Devo capire perché entriamo in campo così. Siamo poco sereni». E la reazione nella ripresa non basta. Perché contro il Torino si è vista ancora una volta una Fiorentina piatta prima, confusa e arruffona poi. E a nulla è valso il passaggio al 4-3-3, con Chiesa e Ghezzal (inguardabile) ai lati di Vlahovic. Il risultato? Il nulla. O quasi. Poche idee, e la sensazione di essere sempre aggrappati ai singoli. Castrovilli, tanto per citarne uno non a caso. O Chiesa. Male, nel primo tempo, meglio nella ripresa capace con i suoi strappi (accelerata e assist per il gol di Caceres) di creare qualcosa di pericoloso. Poca roba, comunque. Montella, per mangiare il panettone, dovrà far vedere qualcosa di più. «E io gli starò vicino», ha detto Pradè. Uniti, nel momento più difficile. Almeno per altre due settimane.
LEGGI LA NOTIZIA ORIGINALE QUI
COPYRIGHT: Copyright 2004   RCS MediaGroup (CORRIERE DELLA SERA)




© un prodotto accaTì
tutto il materiale è protetto da Copyright degli Autori ed Editori come indicato